lunedì 2 aprile 2012

Torta con cicogna ( Sweet haulaway) di Nicoletta Ricciarelli.

Diventare zia non ha prezzo..così per l’arrivo di Carolina, ho preparato questa torta con cicogna per farle sapere quanto amore l’aspetta fuori dal pancione!!



Sweet haulaway
Pan di spagna
200 g di farina
120g di zucchero
40 g di burro
5 uova
In una terrina unire lo zucchero e i tuorli delle uova. Lavorarli con un cucchiaio di legno finché il composto non avrà un aspetto chiaro e spumoso. Aggiungere il burro precedentemente fatto a pezzetti piccoli e lasciato ammorbidire e il sale. Poco alla volta senza smettere di mescolare, la farina. Montare i 5 albumi a neve e unirli delicatamente al composto senza smettere di mescolare dal basso verso l’alto col cucchiaio di legno.
Versare l’impasto che dovrà risultare spumoso ma compatto, in uno stampo (preferibilmente in silicone) a forma di cuore.
Porre lo stampo in forno preriscaldato a 180° e lasciar cuocere per 45/50 minuti. Ciò che è veramente necessario è l’attenzione a non aprire mai il forno dal momento in cui si inforna il pan di spagna sinché non sarà scaduto il tempo. Saggiare poi la cottura della torta con la classica prova dello stuzzicadenti.
Una volta cotto il pan di spagna lasciarlo intiepidire,dopodiché sformarlo dallo stampo e lasciarlo freddare su una griglia.
Nel frattempo preparare una crema pasticcera con:
4 tuorli
40 g di farina
50 g di burro
½ l di latte
1 scorza di limone
In una terrina montare i tuorli e lo zucchero con lo sbattitore finché non risulteranno una crema omogenea e spumosa. Sempre continuando a sbattere,unire a pioggia la farina. Quando il composto sarà ben amalgamato passare tutto in una pentola e mettere sul fuoco a fiamma bassa. Senza mai smettere di girare con un cucchiaio di legno aggiungere lentamente il latte e continuare a girare. Appena il composto si sarà intiepidito aggiungere i 40g di burro e continuare a girare. La crema piano piano inizierà ad assodare,non appena raggiungerà il bollore considerate ancora dieci minuti di cottura e sarà pronta. A questo punto,smettete di girare e spegnete la fiamma. Aggiungete la scorza del limone,o la vaniglia se preferite,e lasciate intiepidire. Togliete l’eventuale scorza al momento in cui utilizzerete la crema.
Poiché la torta dovrà sopportare il peso della copertura in pasta di zucchero,io l’ho farcita la sera prima di decorarla e l’ho posta in frigorifero in maniera che il pan di spagna risultasse poco bricioloso e la crema bella compatta.
Per quanto riguarda la copertura ho preparato la pasta di zucchero con:
500 g di zucchero a velo
40 g di acqua
30 g di glucosio o miele
5 g di colla di pesce


Su di una spianatoia setacciare lo zucchero a velo. Nel frattempo mettere in una ciotola con acqua freddissima la colla di pesce.
In un pentolino,a fuoco lento,far scaldare (senza portare ad ebollizione)l’acqua con il glucosio. Una volta caldi strizzare la colla di pesce ed immergervela mescolando fino a farla sciogliere. Io amo mettere anche una piccola noce di burro che dona morbidezza al fondente per la ricopertura. Con attenzione versare lo sciroppo ottenuto sullo zucchero a velo e cominciare ad impastare proprio come per la pizza. ATTENZIONE! Se il composto una volta terminato di impastare risulterà troppo morbido,aggiungete zucchero a velo.
Per quanto riguarda i coloranti,potete metterli a piacere secondo i vostri gusti e secondo ciò che volete ottenere. Io ho usato diverse gradazioni di rosa per la base ed i cuori e giallo oro e viola per le zampe della cicogna e per il “fagotto” col bebè.
Le decorazioni si possono fare anche giorni prima (fino a dieci!),la copertura invece va fatta al momento poiché la pasta di zucchero secca ed indurisce. Per farla aderire meglio alla torta è consigliabile spalmare prima la superficie del pan di spagna con della marmellata o con la stessa crema della farcia.
La pasta di zucchero (pdz) si conserva fuori dal frigo in contenitori di plastica per alimenti ben chiusi. E’ preferibile consumarla entro 10/15 giorni.
Buon divertimento!

1 commento: