lunedì 2 gennaio 2012

Osteria del Sass a Besozzo (VA).

Pane:






Antipasti.
Ragout di gamberoni al brandy su crema di piselli, yogurt, germogli, extravergine di oliva.
Presentazione: 9.
Armonia del piatto: 9.
Qualità della materia prima: 9.





Capasanta in crosta di pistacchio, spinacini, sedano rapa, cioccolato fondente.
Presentazione: 7.5.
Armonia del piatto: 9.
Qualità della materia prima: 9. 




Dadi di Fassona Piemonte crudi, leggera bagna caoda, crema di peperone rosso, cima di rapa.
Presentazione: 8.5.
Armonia del piatto: 8.
Qualità della materia prima: 9.

 




Cubo di albume e Formaggella D.O.P. Valli del Luinese, salamino croccante di capretto, profumi prealpini.
Presentazione: 8.
Armonia del piatto: 8.5
Qualità della materia prima: 8.






Primi:
Risotto carnaroli e porcini.
Presentazione: 7.
Armonia del piatto: 7.
Qualità della materia prima: 7.




Zuppa di ceci e cozze, maltagliati di pasta fresca, cavolo romano, peperoncino.
Presentazione: 7.
Armonia del piatto: 7.5.
Qualità della materia prima: 7.5




Secondi:
Baccalà cotto sulla sua pelle liofilizzata, vellutata di scalogno, clementini, castagne, aceto balsamico.
Presentazione: 7.
Armonia del piatto: 8.
Qualità della materia prima: 8.5.



Coniglio nostrano alle olive taggiasche, riduzione al marsala, mela al calvados e pancetta.
Presentazione: 7.5.
Armonia del piatto: 8.5.
Qualità della materia prima: 8.5.





Tutti i desserts.
Presentazione: 7.
Armonia del piatto: 6.5.
Qualità della materia prima: 7.




I vini degustati:
Le quattro terre Franciacorta satèn.
http://www.quattroterre.it/it/vini/franciacorta-sat%C3%A8n



Colvecchio Syrah 2006, Castelo Banfi. 
http://www.castellobanfi.it/wines/index.php?wID=16&page=9&brand=1

Conclusioni:
Voglio solo dire che ci siamo trovati molto bene ed abbiamo apprezzato sia il locale, sia la cucina dell Chef Costantino Di Claudio, il quale mette in mostra la sua cultura culinaria ed una grande manualità, combinando sapori e consistenze differenti, realizzando piatti ricercati e curati nei minimi particolari. Conversando con lui si percepisce la passione che lo guida e lo spinge a valorizzare le eccellenze del suo territorio. Direi che il PREMIO "CORONA RADIOSA 2012" assegnatogli dalla guida critica e golosa Club Papillon è pienamente meritato. 

Servizio: 8.5.
Carta dei vini: 7.
Menù: 8.5.
Locale: 8.5.
Atmosfera: rilassante.
Rapporto Qualità/Prezzo: 9.

Nessun commento:

Posta un commento